Biografia 31-oggi

Da 30 a 40 anni

adulto per gli altri, ma non nel cuore! Perdo alcune tra le persone più care e importanti. Si svaluta la lira, sono consigliere A.R.I. a Ceva. L’alluvione nel 1994 provoca oltre 60 vittime…e mi fa molto riflettere sulle priorità della vita. Confusione…inizia un po’ di confusione e si inizia a parlare di Internet. Mi invento anche webmaster e nel 1997 registro per le baladin www.birreria.com


Quando avevo 16 anni vedevo i trentenni come adulti saggi e scafati! Quando ci arrivo mi sento sempre un ragazzo, ho qualche esperienza in più, ma dentro di me nullalelio bottero al timone del baladin dell’entusiasmo dei miei 20anni è cambiato. Perdo pian piano i nonni e poi anche mia mamma ed entrambi i suoceri, sono fatti della vita che ti lasciano un segno profondo e richiedono un grande equilibrio e l’aiuto delle persone che ti sono vicine. Le figlie crescono, impegnano e richiedono tempo ed energie.

Mia moglie, che dall’87 mi aiuta, si deve spostare nell’attività dei miei per sostituire mia mamma. Iniziamo a progettare la casa a Piozzo. Provo a cambiare lavoro e poi, con l’ingresso di un socio nasce “Radio & Computer”. Mi vengono fattelelio bottero in tenuta da animatore offerte  su Milano, ma non me la sento di lasciare la mia terra e di trascinarmi la famiglia. Dopo un paio di anni chiudiamo non ritenendo il guadagno proporzionato all’impegno profuso (ed essendoci beccato un bel bidone da un fornitore). Mi sposto a Bra per tre giorni alla settimana, occupandomi di ricetrasmissioni professionali (taxi, ambulanze, acquedotti ecc…) con la ditta Abrate e contemporaneamente, siamo nel 1998-99, seguo i primi vagiti commerciali del Baladin.lelio bottero con la mheariApprofondisco la mia cultura birraria e creo www.hobbybirra.it ed il concorso per homebrewer. Mi impegno a fondo, come sempre, e nel 2000 lascio a malincuore il mondo delle radio per dedicarmi a tempo pieno al Baladin. Guadagno un po’ di meno, ma  “ho interessanti prospettive per il futuro”…

Per una serie di circostanze mi trovo a toccare con mano il mondo delle tv, sia pure locale. Faccio l’assistente di studio per una serie. Finchè lo vivo come un hobby mi diverto, ma quando mi viene chiesto di mollare tutto per tre mesi lascio perdere…col senno di poi ho avuto naso!!!

A dire il vero tento anche con una grossa catena di informatica,ma mollo tutto ad una settimana dall’inaugurazione

…troppi dubbi e poche certezze!

 


Da 40 a ….

forse mi prendo troppo sul serio, finiamo di pagare il mutuo sulla casa, ho grandi soddisfazioni lavorative, le figlie crescono.La vita però ti riserva sorprese e spaventi (vero Lella!) in ogni momento.Mi trovo a dover cambiare improvvisamente lavoro, scrivo diversi libri, creo nuove cose, l’incertezza continua e le responsabilità aumentano. Si stringe i denti e non si molla. arrivano gli smartphone, facebook, il “digitale terrestre”. l’undici settembre e la crisi dell’euro.

Gli ultimi anni sono ancora così freschi, vivi ed emozionanti che ne parlerei in modo poco distaccato.Preferisco quindi dare solo una breve descrizione dei fatti più importanti, lasciando a tempi futuri i dovuti approfondimenti.nel 2005 esce il mio libro “la Birra artigianale”, il primo edito in Italia interamente dedicato all’emergente fenomeno dei microbirrifici nel 2006 entro in società in Selezione Baladin srl (gia Birra Baladin srl), il momento era caotico e con grandi prospettive di crescita, col senno di poi, rifarei la stessa scelta ma con più calma e ponderando meglio alcuni aspetti che sull’onda dell’entusiasmo e dell’inesperienza non avevo preso in  giusta considerazione.Di certo il 2008 è stato un anno cruciale, dove l’abbandono (che si rivelerà poi solo temporaneo) dal mondo birra mi ha di fatto obbligato a nuove esperienze che mi hanno molto arricchito sotto il profilo professionale ed umano.Collaboro con Beppino Occelli, creo, con altri 8 amici “pazzi” Langalletta scrivo altri libri tra cui “guida all’apertura di un microbirrificio Brew-Pub” e la collaborazione con la TAS nel 2009 passo a tempo pieno alle Fattorie Fiandino..ma questa è storia recente, recentissima, se ne parla davanti ad un bicchiere di birra

 

dal 2010 sono anche consigliere UnionBirrai

 

Cerco di vivere bene il mio oggi, cercando di porre le basi per un domani migliore.

Paola, dopo un esperienza alle Fattorie Fiandino ritorna al suo mestiere di “barista” e da li la voglia di creare qualcosa di nuovo. Così, in un momento difficilissimo per il paese è nato Giratempopub.

Una Taverna ristorante ispirata ad Harry Potter. Eccomi di nuovo nel mondo Birra e quindi nuova collaborazione e nuove birre a marchio Niimbus. Non sono arrugginito, anzi il periodo di pausa mi sta dando nuovi ed importanti stimoli.