Tre Bicchieri su Quattro se li beve lo stato!

Purtroppo, come se non bastassero la crisi economica, il calo dei consumi e l’incremento dell i.v.a. ecco qui il

accisa (Copia)

programma di aumenti della accisa pianificati dall’attuale governo, che, di fatto, fanno si che 3 bicchieri su 4 se li” beva” lo stato.

L’accisa si calcola sul grado plato della birra (ovvero sul contenuto degli zuccheri prima della fermentazione).

Per fare un esempio una birra da 14 gradi plato (valore molto comune, tipico di birre da 5-6 gradi alcool finali) paga al momento (19 gennaio 2014) 14×2,70 euro = 37,80 euro ogni hl, ovvero 0,378 euro al litro. Tale importo passerà, dal 1 gennaio 2015 a 42,56 euro/hl ovvero 0,4256 euro litro. con uno step intermedio, dal 1 marzo 2014 di euro 38,78/hl.

Conseguentemente ogni birrificio dovrà rivedere il “deposito cauzionale” ovvero il deposito a garanzia del pagamento dell’accisa.
Al solito ci troviamo di fronte ad un bel “pastrocchio italiano” dove, oltre all’aumento dell’imposta, seguono una serie di complicazioni burocratiche che gravano “drammaticamente” sui costi delle piccole imprese.

C’è da domandarsi chi sia l’ideatore di una legge che prevede tre aumenti di accisa in 12 mesi.

Ma neanche Saw l’enigmista sarebbe arrivato a pensare una strategia così perversa!

ecco un copia/incolla del laconico comunicato di UnionBirrai

come già deliberato per effetto del DL 91 8 agosto 2013 e del DL 104 poi convertiti in legge, dal 1 gennaio 2014 l’aliquota di accisa gravante sulla birra è passata da 2,66 euro hl/Grado Plato a 2,70 euro hl/Grado Plato.
Con Nota del 24 dicembre 2013 e riportando quanto contenuto nell’articolo 7 del DL 30 novembre 2013 il Direttore dell’Agenzia delle Dogane ha disposto un ulteriore aumento a 2,77 euro hl/Grado Plato a partire dal 1 marzo 2014, ritoccando infine l’aumento previsto dal 1 gennaio 2015 da 2,99 a 3,04 € hl/Grado Plato.
Per riassumere gli aumenti e le loro modalità di entrata in vigore:
1) Da €. 2,66 AD €. 2,70 PER ETTOLITRO E PER GRADO PLATO.
TALE AUMENTO VIGERA’ NEL PERIODO: 1 GENNAIO 2014 – 28 FEBBRAIO 2014.
2) Da €. 2,70 AD €. 2,77 PER ETTOLITRO E PER GRADO PLATO
TALE AUMENTO VIGERA’ NEL PERIODO: 1 MARZO 2014 – 31 DICEMBRE 2014
3) Da €. 2,77 AD €. 3,04 PER ETTOLITRO E PER GRADO PLATO
TALE AUMENTO DECORRERA’ DAL 1 GENNAIO 2015

Ovviamente sarà necessario rivedere di concerto con i funzionari di riferimento l’ammontare del deposito cauzionale.

Nota finale di Lelio:
Per chi pensa che questa tassa sia un deterrente per limitare il consumo dell’alcool ricordo che l’accisa esiste anche sul vino, ed è pagata, in diversa misura, in tutto il mondo, tranne che in Italia dove l’aliquota è pari a ZERO.

Lascia un commento